Risolta la questione Sandimmun

Sandimmun neoral: comunicato urgente

Sandimmun neoral: comunicato urgente

Sandimmun neoral: comunicato urgente
Sandimmun neoral: comunicato urgente

Ci comunicano che in questi giorni stano sostituendo “improvvisamente” l’originale sandimmun neoral con il generico poichè è scaduto il brevetto del brand.

Un ticket che riteniamo assurdo e impossibile per chi vuole continuare con l’originale.
Al momento però pare che succeda solo in sicilia e puglia, vorremmo quindi in quali altre parti d’Italia sti accadendo questo. La domanda precisamente è: quanto esattamente costa il ticket a seconda della posologia?
Nel mentre, ANED si sta prodigando, chidendo al SIN in che direzione si andrà nel futuro a proposito di questo importante immunosopressore.
Dobbiamo tenere presente che se i trapiantati in massa passassero al generico, le farmacie in questo momento ne sono sprovviste!!
Altre associazioni si stanno muovendo in sinergia per denunciare la situazione, tra cui ANED, ACTI e Associazione Trapiantati di Fegato.
La risposta potete scriverla qui sotto (reply) o mandarla direttamente ad ANED Onlus a segreteria@aned-onlus.it
Grazie a tutti per la collaborazione!

Sandimmun neoral: comunicato urgente

da ASTRAFE SICILIA ( associazione trapianti fegato)
dal 15 aprile il “SANDIMMUN NEORAL” il farmaco salvavita che previene il rigetto dell’organo trapiantato è disponibile in farmacia solo dietro pagamento di ticket pari a € 84, 57 e 31 a seconda della posologia   (100, 50 , 25 mg). 
Considerato che “ovviamente” in Sicilia non è presente il generico e per scongiurare l’assalto al cambio di antirigetto esente ticket abbiamo immediatamente presentato istanza in Assessorato per l’ immediata soppressione del ticket.
Nei prossimi giorni ci rivolgeremo agli organi superiori in cerca della tutela dei pazienti!
Ma quando finirà questa sceneggiata?
Fino a quando sopporteremo questi continui sorprusi?
E perché lavoriamo solo con ANED Sicilia ?
Le altre organizzazioni di settore perché non ci affiancano? Sanno dove trovarci se vogliono unirsi a questo gravissimo atto di ingiustizia!

15 commenti su “Sandimmun neoral: comunicato urgente”

  1. Anche in Piemonte sta succedendo la stessa cosa: per la confezione da 100 mg x 30 cp mi è stato chiesto qualcosa come 50 euro. Ho letto la comunicazione dell’AIFA: il generico ha la stessa composizione ma diversa biodisponibilità quindi diverso assorbimento, ciò può tradursi in un pericoloso aumento dei livelli ematici del farmaco. L’AIFA raccomanda di non sostituire il sandimmun neoral con il generico, ma ci costringe a pagare. Come dobbiamo comportarci difronte a questa assurdità?

  2. ci stiamo muovendo anche noi con il Forum Nazionale: verso la Novartis che deve farci sapere quale sarà la strategia commerciale, ovvero se adeguano il prezzo del prodotto brand, oggi la differenza è impossibile da sostenere. La società non risponde ancora, crediamo sia utile effettuare pressioni telefoniche di tutti verso la sede italiana, sia verso la SIN che deve dirci come si comporteranno per la continuità terapeutica. Leggete la nota dell’AIFA del 16 scorso pubblicata sul loro sito, 2 i punti cardine, secondo noi: il passaggio del brand all’equivalente non è “automatico” e le regioni possono assumersi l’onere della differenza di prezzo per la continuità terapeutica. Roberto Costanzi

  3. Anche in Campania,stamattina mi sono recato in farmacia per ritirare il neoral e mi hanno chiesto quasi 100 euro di ticket,sono uscito a mani vuote.

  4. anche a Roma ieri mi hanno chiesto € 67 per una scatola da 100, anch’io uscita a mani vuote. Io però soffro di dermatite atopica grave

  5. Anche in Campania è così. Sono circa 30 euro di ticket per ogni confezione. Il costo preciso non lo abbiamo capito nemmeno noi perché ogni farmacia ci dice una cosa diversa. Anche se esistesse il generico lo specialista ce lo ha vietato perché non è efficace cm il neoral

    1. Statamane sono stata in farmacia anche a Barletta mi hanno chiesto una scatola da 50 mg 120 € più una da 25 mg 57€ ma sono impazziti !!!!!!impossibile cambiare il farmaco dopo 24 anni di trapianto

      Rosa Gaudimonte 24/04/2015

  6. Anche a Cerveteri in provincia ri Rm. Io sono trapiantata e mi è stato detto che il generico è mancante in tutta italia e che devo pagare circa 30€ per il dosaggio da 25mg e 50€ per il dosaggio da 50mg!!! E’ assurdo, ho dovuto comprare il dosaggio da 25mg perchè non ne avevo più e l’altro non c’è!!!!! Ma che si deve fare???

  7. Da farmacista vi dico che in caso di irreperibilità del farmaco generico esiste, almeno in lombardia, la cosiddetta clausa di salvaguardia. La farmacia può ordimare il generico e nel caso non arrivi (ed è mancante ovunque) deve fornirvi il sandimmun senza chiedervi questa differenza enorme!!!

  8. a milano la farmacista consiglia la scorta i prezzi non li conoscono neanche loro cmq non è in circolazione il generico. Alla dicitura consiglirta dal mio centro trapianti “farmaco non sostituibile” x i farmacisti non vuol dire niente , questa dicitura è valida soltanto x gli invalidi di guerra.
    sono senza parole.

  9. Vergogna a Roma ‘Fonte Nuova’ in farmacia mi hanno chiesto 70 euro per sandimun neoral 50,Farmaco essenziale per la cura della glomerulonefrite senza di questo si va in dialisi. Dopo 20 anni di cura con cortisone e ciclodporina, cui unico protocollo di cura esistente ti viene detto che solo a pagamento. Non pensavo che il goveno Renzi potesse arrivare a tanto …..
    .

  10. Anche mio padre trapiantato di cornea da due anni, gliele hanno ridate ed ha avuto la sorpresa dl ticket, e’ una vergogna, un applauso cn il viso di renzi tra le mani sei una vergogna di male in peggio….

Che ne pensi di questo articolo? Dai scrivi la tua opinione!