Archivi tag: cardio

Benessere fisico nel paziente emodializzato

Benessere fisico nel paziente emodializzato

Sto scrivendo nel tempo, degli articoli sulla mia esperienza per quanto riguarda l’attività fisica ed il benessere e il recupero dopo un periodo di inattività.

Ecco quindi i primi due “capitoli” di ciò che ho vissuto e che sto vivendo, quindi ecco il prologo:
Attività fisica nel dializzato, un primo articolo d’ispirazione per tutti, dove cerco di trasmettervi la voglia almeno di provare ad informarvi.

Si comincia con il cardiofrequenzimetro, è un secondo capitolo che contiene cenni di conoscenze cardiologiche e consigli utili per acquistare il vostro primo cardiofrequenzimetro e come utilizzarlo, elemento essenziale per monitorare la vostra attività fisica.

Presto arriveranno anche gli altri capitoli di questa saga epica che mi vede direttamente coinvolto.  Il benessere fisico e l’attività sportiva sono spesso visti come un tabù nelle persone che come noi, hanno un grave problema di salute.  Spero sempre nei vostri (come sempre) numerosi feedback che mi arrivano in privato!

Buona lettura!
Mirko

 

Camminare può aiutare a proteggere i pazienti renali contro le malattie cardiache e infezioni

Camminare può aiutare a proteggere i pazienti renali contro le malattie cardiache e infezioni.

Un modesto esercizio fisico  ha anche  effetti anti-infiammatori sull’organismo.

Washington, DC (3 aprile 2014) – Anche  una modesta quantità di esercizio fisico può  ridurre nei pazienti renali il rischio  di sviluppare malattie cardiache e infezioni, secondo uno studio che comparirà in un prossimo numero del Journal of American Society of Nephrology ( JASN ).

Le malattie cardiache e infezioni sono le principali complicazioni e le principali cause di morte nei pazienti con malattia renale cronica. È ormai accertato che la disfunzione del sistema immunitario è coinvolta in entrambi i processi patologici. Più specificamente,il sistema immunologico compromesso predispone alle infezioni,e la conseguente attivazione immunitaria permanente porta ad uno stato di infiammazione cronica, che può danneggiare l’interno dei vasi sanguigni e aumentare il rischio di malattie cardiache.

Si sa già che l’esercizio fisico può  esercitare effetti anti-infiammatori e regolare il sistema immunitario, ma tali effetti in presenza di amalattia renale sinora non  sono stati studiati.  I dr.João Viana, Nicolette Vescovo, Alice Smith (con altri colleghi,tutti  di Università inglesi) si sono proposti di studiare l’impatto dell’ esercizio fisico su una serie di parametri immunitari e infiammatori in pazienti con malattia renale cronica.

Uno studio sull’ esercizio fisico saltuario ( condotto con 15 pazienti) ha rivelato che 30 minuti di cammino potenziano  la risposta delle cellule immunitarie chiamate neutrofili contro i batteri, nel periodo post-esercizio.E che ciò ha anche prodotto una  attività anti-infiammatoria sistemica nell’organismo.

Un secondo studio sull’ esercizio fisico regolare  ha provato che sei mesi di cammino  regolare a piedi (30 minuti al giorno, cinque volte la settimana) hanno ridotto l’attivazione [eccessiva] delle cellule immunitarie,diminuendo anche il valore dei marker che segnalano l’ infiammazione sistemica.(Ciò in 20 pazienti, confrontati con altri 20 pazienti che- nello stesso periodo di tempo- non avevano aumentato l’attività fisica).

Co-autori  dello studio sono anche George Kosmadakis, Emma Watson, Alan Bevilacqua, e John Feehally.

L’articolo, intitolato “Evidence for Anti-Inflammatory Effects of Exercise in CKD,”  apparirà online su http://jasn.asnjournals.org/ il 3 aprile 2014. http://www.eurekalert.org/pub_releases/2014-04/ason-wmh032714.php