Archivi tag: dialisi

Nei centri di dialisi ottima assistenza ma poco calore

Nei centri di dialisi ottima assistenza ma poco calore

 

“Sono soddisfatti delle cure ricevute, ma vorrebbero Centri più accoglienti, maggiore attenzione da parte di medici e infermieri, rispetto della privacy in tutte le fasi della procedura di dialisi…”
Inizia così l’articolo del Corriere della Sera basato sul workshop di settimana scorsa a Roma, dal titolo “la dialisi in Italia: la fotografia scattata dai pazienti”…

Link diretto alla notizia:
A fotografare i bisogni dei pazienti in dialisi è una recente indagine dell’Associazione nazionale dei dializzati e trapiantati (Aned), realizzata tra novembre e dicembre 2013 su un campione di 300 nefropatici di tutte le Regioni. Dai dati emerge che l’80% degli intervistati ritiene gli standard di cura di “ottimo livello” e gli altri pazienti danno comunque un giudizio di sufficienza. «La voce dei malati conferma l’eccellenza dell’assistenza clinica nel nostro Paese – commenta Valentina Paris, presidente di Aned -. Non basta, però: oltre a Centri specializzati di qualità, i pazienti hanno bisogno di una presa in carico globale, perché in quei posti trascorrono 4-5 ore al giorno tre volte la settimana, “legati” a una macchina, in attesa del trapianto d’organo».

LEGGI TUTTO…

Nuova dialisi dal Giappone

Nuova dialisi dal Giappone

A seguito di catastrofi come il terremoto giapponese e lo tsunami del 2011, i pazienti sottoposti a dialisi sono spesso lasciati senza trattamento fino a quando i servizi ospedalieri non sono tornati normali.

dialysisCon questo in mente, Mitsuhiro Ebara e i suoi collaboratori del Centro Internazionale per i Materiali Nanoarchitettonici (Istituto Nazionale per la Scienza dei Materiali di Ibaraki, in Giappone)  hanno sviluppato un modo per eliminare tossine e scorie dal sangue poco costoso, facile da produrre,con una ”rete” di nanofibre .

La ”rete” dovrebbe essere incorporato in un sistema per  la purificazione del sangue, tanto piccolo da essere portato al braccio di un paziente, riducendo la necessità del tempo e del costo richiesti dalla dialisi .
Il team giapponese ha creato la rete di nanofibre utilizzando due componenti: una matrice primaria in polimero compatibile col sangue (ottenuto da alcol polietilene-co-vinile, o EVOH ) e diverse forme di zeoliti (alluminosilicati presenti in natura). Le zeoliti hanno strutture microporose capaci di assorbire alcune tossine dal sangue,come la creatinina .
Anche se il prototipo non è ancora pronto per la produzione,i Giapponesi confidano che ciò avverrà presto e che altrettanto presto questo sistema basato sulle nanofibre diventerà una alternativa più comoda e meno costosa della dialisi tradizionale per i pazienti renali di tutto il mondo.

Articolo originale in inglese: A Simple Way to Treat Kidney Failure da MDTMAG

Assemblea Ordinaria ANED

Assemblea Ordinaria ANED

DOMENICA 13 APRILE – BOLOGNA Policlinico S.Orsola
Dibattito:
Malattie Renali, Dialisi, Trapianto, Diritti socio Sanitari: Quale Futuro?

Bologna ci aspetta!
Scrivete a segreteria@aned-onlus.it per segnalare la vostra partecipazione all’Assemblea Generale! In alcune città si stanno organizzando pullman o auto condivise per il viaggio. Inoltre si ricorda che per i soci ANED è previsto il rimborso del 50% delle spese viaggio!!
Per chi avesse bisogno di pernottare la sera prima telefonare allo 02.80.57.927 – altre info sul sito ANED-ONLUS

A Bologna con ANED per la difesa dei diritti dei nefropatico, per stare insieme, per cercare di capire come sarà il futuro delle malattie renali e tanto tanto altro…

Chi siamo
ASSOCIAZIONE NAZIONALE EMODIALIZZATI DIALISI E TRAPIANTO – ONLUS
Medaglia d’Oro al merito della Sanità Pubblica

L’opera di ANED, dal 1972, si concentra su tre obiettivi principali:

la prevenzione delle malattie renali.
realizziamo campagne di educazione sanitaria a livello nazionale attraverso tutti i mezzi d’informazione.

un posto dialisi per tutti e il piu’ possibile vicino a casa.
stimoliamo l’attivazione ed il buon funzionamento dei centri dialisi ospedalieri. Diamo impulso alla creazione di centri ad assistenza  limitata dove i pazienti si autogestiscono con il solo controllo infermieristico.  Ci battiamo, inoltre, per l’estensione della dialisi domiciliare (extracoporea e peritoneale) che da’ al paziente la massima autonomia e consente un miglior utilizzo delle risorse.

il potenziamento dei trapianti renali.
Organizziamo incontri, convegni, dibattiti; elaboriamo, pubblichiamo e distribuiamo materiale informativo per promuovere il trapianto come cultura di vita e suscitare un’espressione di volonta’ favorevole.

L’Associazione “…è costituita tra i cittadini sottoposti a trattamento dialitico, a trapianto d’organo, a trattamento conservativo per nefropatie croniche, i loro familiari e tutti coloro che si interessano alla realizzazione degli scopi dell’Associazione.”
(art. 1 dello Statuto)

Toscana. Dialisi anche in vacanza

Toscana. Dialisi anche in vacanza,

dalla Regione 140mila euro per l’estate 2014

La Regione anche per quest’anno ha finanziato il progetto che consente ai pazienti nefropatici cronici di andare tranquillamente in vacanza, con la sicurezza di trovare il servizio di dialisi nelle località di villeggiatura toscane.

27 FEB – Anche per l’estate 2014 la Regione finanzia il progetto ‘Dialisi vacanze’, che consente ai pazienti nefropatici cronici che vivono in Toscana, nelle altre regioni e anche all’estero, di andare tranquillamente in vacanza, con la sicurezza di trovare il servizio di dialisi nelle località di villeggiatura toscane. Una delibera approvata nel corso dell’ultima giunta conferma anche per il 2014 il finanziamento complessivo di 140.000 euro alle aziende sanitarie, che entro marzo dovranno presentare i progetti mirati a garantire l’assistenza sanitaria “straordinaria” ai pazienti in dial Continua la lettura di Toscana. Dialisi anche in vacanza