Archivi tag: donare

Il Dono

IL DONO: L’IMPORTANZA DI UN PICCOLO GRANDE GESTO

Donare e ricevere sono due gesti molto frequenti nella vita quotidiana e forse, proprio per questo, non si riflette mai abbastanza sulla loro importanza e su quanto possano essere d’aiuto alle persone e al rapporto che s’instaura tra loro. Donare è un gesto semplice, spontaneo che rende felice chi lo fa ma anche chi lo riceve.

Un regalo fatto ad un amico ci riempie di gioia al solo pensiero di quando lo scarterà, un gesto affettuoso, un sorriso ad una persona cara ci allarga il cuore e, allo stesso modo, un dono ricevuto, un aiuto di un amico ci dà piacere e ci fa star meglio. C’è chi dona con il cuore, con generosità e disinteresse preoccupandosi solo del bene dell’altro e c’è chi dona per esibizione e per proprio tornaconto, per mettersi la coscienza a posto; alcuni si preoccupano esclusivamente dell’aspetto economico pensando, ad esempio di ricambiare con un regalo a volte più costoso di quello ricevuto, altri si sentono in imbarazzo, non sanno come ricambiare il gesto, oppure si rifiutano di essere aiutati per non essere obbligati poi a dover ricambiare. Ma non è questo il vero significato del dono!

Il dono è un gesto straordinario, capace di creare legami tra le persone, infatti, chi riceve un dono è portato a ricambiare con altrettanta generosità creando il circuito del donare, ricevere e ricambiare, tre azioni fortemente legate tra loro che si ripetono in modo libero e continuo e stabiliscono rapporti interpersonali di fiducia e di aiuto reciproci. Donare è la solidarietà che si manifesta tra i componenti di una famiglia; è il regalo fatto ad una persona cara; è il volontariato che s’impegna nei confronti degli ammalati, degli anziani, del degrado ambientale; è l’aiuto dato, durante le catastrofi naturali, alle persone private dei loro affetti, delle loro abitazioni; è la donazione del sangue, è la donazione degli organi.

Il volontariato è senza dubbio un gesto molto bello e significativo che coinvolge migliaia di persone decise a dare un po’ del loro tempo e delle loro energie agli altri, ma il gesto che dà la possibilità di offrire qualcosa di nostro, qualcosa che ci appartiene, a cui si è intimamente legati è la donazione degli organi. Dare la vita a qualcuno che sta per perderla, donando gli organi, è il dono più grande che un uomo possa fare al proprio simile!

Un esempio di donazione degli organi è quella del midollo osseo che mediante un trapianto fa vivere un’altra persona e non reca danni al donatore, infatti, il prelievo avviene in pochissimo tempo e dopo pochi giorni il midollo è pronto per essere trapiantato a un ricevente compatibile. Da qualche tempo i donatori sono aumentati, segno di una maggiore sensibilità verso la donazione del midollo che quando si ammala provoca seri danni, anche la morte.

Oggi i donatori di midollo osseo fanno parte dei Registri Nazionali e così, dal momento che non è facile trovare un volontario estraneo con le stesse caratteristiche genetiche, il malato ha a disposizione un numero maggiore di potenziali donatori e più opportunità di successo. Un gesto semplice e gratuito quindi fa rinascere una vita, crea un legame duraturo anche tra persone sconosciute e lontane; la persona beneficiata sarà per sempre grata al suo donatore e la sua gioia lo ripagherà molto di più del dono stesso! E’ questo straordinario rapporto che si instaura tra due persone il vero significato della donazione verso la quale tutti noi fin da questo momento ci dichiariamo favorevoli. Certamente, data la nostra giovane età, un aiuto concreto non siamo ancora in grado di poterlo dare, ma dell’importanza del dono e della necessità di poterlo sperimentare sempre di più siamo pienamente convinti.

Dal Web: “Donare gli organi: il gesto più prezioso che ci sia” Di Alfredo Izzo, Barbara Marsilia, Melania Risini – Il Dono

Rimini Marathon con ANED

Rimini Marathon con ANED

CAMMINA CON NOI PER TESTIMONIARE L’IMPORTANZA DELLA DONAZIONE DEGLI ORGANI!!!

Carissimi Amici
Il 26 Aprile 2015 a Rimini, con il prezioso patrocinio della nostra associazione Aned onlus, in occasione del grande evento riminese RIMINI MARATHON 2015 , organizzeremo un nostro gruppo di camminatori per testimoniare l’importanza della donazione degli organi.
Ogni anno a Rimini viene organizzata questa Maratona e noi delegate della provincia di Rimini-Cesena, abbiamo pensato quest’anno di partecipare con un ns gruppo di amici dializzati, trapiantati, medici, infermieri, sostenitori, per condividere il messaggio di sensibilizzazione alla donazione degli organi, per 9 km, da percorrere tutti insieme.


COME PARTECIPARE ALL’INIZIATIVA????

Compilate con i vs dati la locandina allegata, e inviatela ai seguenti contatti ENTRO E NON OLTRE IL 30 MARZO:
– per chi proviene dal territorio riminese: contattate Lia blatti- liablatti@gmail.com
– per chi proviene dal territorio cesenate: contattate Marika Pieri- petima@libero.it
– per chi proviene dal territorio ravennate: contattate Giorgio Folpini- f.giorgio@alice.it
– per chi proviene da tutti gli altri territori: contattate Marco Minali- marco.minali@alice.it


Nella locandina sono indicati i costi dell’iniziativa: un costo iscrizione( 3,50) e un costo maglietta( 5.00), il gadget che indosseremo per l’intera camminata, che potra’ essere acquistato dai primi 100 che si iscrivono!!!!!! I costi saranno da sostenere all’atto della registrazione, presso il banchetto che allestiremo per l’intera giornata, con materiale informativo sulla donazione degli organi.


PER NOI è FONDAMENTALE SAPERE QUANTI SAREMO PER ORGANIZZARE AL MEGLIO L’INIZIATIVA.


VI CHIEDIAMO MASSIMA COLLABORAZIONE.
Siamo a disposizione per ogni richiesta informazione.
Ci vediamo a Rimini, per camminare insieme!!!!!
Lo staff organizzativo

La locandina da scaricare e compilare (click qui in formato docx):

Rimini Marathon

Scontato

Scontato

amare

 

 

 

 

 

 

 

 

E’ scontato scriverlo qui… ma… semplicemente mi va di farlo
Chi l’avrebbe mai detto?
Cosa?
Sono un trapiantato, di rene.
Ci incontrate in giro, nelle scuole, nei supermercati, nelle strade, sui treni, mentre andiamo in bici, mentre nuotiamo o prendiamo il sole, in biblioteca, nelle librerie, ovunque. Non è tutto rose e fiori. Ci sono farmaci da assumere per sempre e rischi di salute un tantino sopra la media. Può persino accadere che si perda l’organo trapiantato e si debba ricorrere ad un nuovo trapianto. MA…
Chi l’avrebbe mai detto?
Cosa?
Sono un trapiantato, di rene.
Ovviamente la cerchia dei miei affetti intimi lo sa.
Ma chi l’avrebbe mai detto?
Mi vedete.
Ci vedete.
Ovunque.
Non lo direste mai, che dietro quella maglietta ci siano cicatrici e sofferenza passata.
Sofferenza passata.
Non lo direste mai.
Sapete perché?
Perché di fronte vi si palesa una persona sana, nonostante tutto.
Perché di fronte vi si palesa una persona viva.
Come voi.
Pensate semplicemente “Chi l’avrebbe mai detto” e donate, siate favorevoli alla donazione degli organi.
Siate favorevoli alla donazione della vita.

 

Giovanni Schiavone “Restiamo Umani”

I miei poveri resti

I miei poveri resti

Ho un cuore che ha amato
e tanto perdonato
te lo dono
se batter lo farai per il perdono;
Ho due occhi che han carezzato le stelle
e colto del viver le cose belle
te li dono
se nella vita cercherai il lato buono.
I miei poveri resti
voglio donar
a te che resti,
cosicché nel tuo inneggiar alla vita
io saprò che è davvero infinita.

 

AUTORE ANONIMO