Archivi tag: mondo

Regole per vivere sul pianeta

Un mondo tutto tondo

Regole per vivere sul pianeta

1 – RICEVERAI UN CORPO. Potrà piacerti o meno, ma sarà tuo per l’intero periodo.

2 – IMPARERAI DELLE LEZIONI E TI ISCRIVERAI IN UNA SCUOLA CHIAMATA VITA. La scuola sarà informale e a tempo libero. Ogni giorno in questa scuola avrai l’opportunità di imparare lezioni. Le lezioni ti potranno piacere, o potrai pensare alle lezioni come stupide e irrilevanti.

3 – NON CI SARANNO ERRORI, SBAGLI, SOLO LEZIONI. Il crescere sarà un processo di prova, sperimentazione. Gli esperimenti “falliti” faranno parte del processo quanto quelli che “avranno successo”.

4 – OGNI LEZIONE E’ RIPETUTA FINO A QUANDO NON SARA’ APPRESA. Ogni lezione ti sarà presentata sotto vari aspetti, fino a che non l’avrai imparata. Quando l’avrai appresa, potrai andare alla lezione successiva.

5 – NON C’E’ FINE ALL’APPRENDIMENTO DELLE LEZIONI. Non ci saranno aspetti della vita che non conterranno lezioni. Fino a quando sarai vivo, con un corpo, ci saranno lezioni da apprendere.

6 – “LA'” NON E’ MIGLIORE DI “QUA”. Quando arriverai, il “là” diventerà il “qua”. Otterrai un altro “là” che ti sembrerà migliore del “qua”.

7 LE ALTRE PERSONE SONO SOLO SPECCHI DI TE STESSO. Non potrai amare od odiare qualcosa di altre persone, a meno che ti riflettano qualcosa che tu ami od odi di te stesso.

8 – IL MODO IN CUI CONDURRAI LA TUA VITA E’ DI TOTALE TUA RESPONSABILITA’. Avrai tutti gli strumenti e le risorse che ti serviranno. Come gli userai starà a te. La scelta sarà tua.

9 – TUTTE LE RISPOSTE, LE SOLUZIONI GIACCIONO DENTRO DI TE. Tutto quello che dovrai fare sarà guardare, ascoltare ed avere fiducia in te stesso.

10 – TI DIMENTICHERAI DI TUTTO QUESTO

 

Che mondo meraviglioso

Che mondo meraviglioso…

What a wonderful world

di Bob Thiele e George David Weiss, cantata magistralmente da Louis Armstrong

Lo so, questa non è nefrologia, nè medicina o matematica. Ci sono dei momenti in cui uno ha bisogno di trovare consolazione nella musica.
“La musica ha il potere di sciogliere le tensioni del cuore, la violenza degli oscuri sentimenti.”
Insomma, la musica ha il potere di sciogliere i confini e i muri, di dare un volto alla solidarietà e ai colori del mondo. Colori che, grazie alla voce e alla tromba di Louis Armstrong, danno vita all’immaginifica visione di un grande arcobaleno e dei suoi colori che siamo noi, di tante razze ed etnie che formiamo un unica, grande e meravigliosa opera, l’umanità.

E con questa canzone, vorrei donarvi un sorriso, un battito d’ali e una speranza per i vostri giorni bui e tristi. Ricordate, anche nel momento più nero, basta alzare gli occhi e guardare il cielo, i colori dei fiori e della natura… potrete dire anche anche voi “What a wonderful world“, nonostante tutto, che mondo meraviglioso!!

Buon ascolto!! (piu’ sotto troverete la versione in italiano e il video)

What a wonderful world

I see trees of green red roses too
I see them bloom for me and for you
And I think to myself what a wonderful world

I see skies of blue clouds of white
Bright blessed days dark sacred nights
And I think to myself what a wonderful world

The colors of a rainbow so pretty in the sky
Are also on the faces of people going by
I see friends shaking hands saying how do you do
They’re really saying I love you

I hear babies crying I watch them grow
They’ll learn much more than I’ll never know
And I think to myself what a wonderful world

The colors of a rainbow so pretty in the sky
Are there on the faces of people going by
I see friends shaking hands sayin’ how do you do
They’re really sayin’ *spoken*(I loveyou)

I hear babies crying I watch them grow
*spoken* (you know their gonna learn
A whole lot more than I’ll never know)
And I think to myself what a wonderful world
Yes I think to myself what a wonderful world


 

Grazie a Enrico Delfini per la traduzione in italiano.

Vedo alberi verdi e anche rose rosse
le vedo sbocciare per me e per te
e penso dentro di me: che mondo meraviglioso.

Vedo cieli azzurri e nuvole bianche
giorni di luce benedetta e notti di sacro buio
e penso dentro di me: che mondo meraviglioso.

I colori dell’arcobaleno così belli nel cielo
sono anche sui volti della gente che passa
vedo amici darsi la mano e dirsi come stai
ma in realtà vogliono dirsi: ti voglio bene.

vedo bambini piangere e diventare grandi
conosceranno più cose di quante potrò mai conoscere io
e penso dentro di me: che mondo meraviglioso,
sì, penso dentro di me: è proprio un mondo meraviglioso.