Archivi tag: nefropatici

Frisa con tonno e pomodori

Frisa con tonno e pomodori

Frisa con tonno e pomodori

Note sul piatto

Questa meravigiosa e semplice ricetta mi da l’opportunità di metter in evidenza che quasi tutto il sodio deriva dal pane. La frisa (pane di grano duro) e la maggior parte del pane usato in Italia hanno sale.

Se sostituite con pane sciapo (senza sale) si scende da 626 mg a 178 mg di sodio!

Frisa con tonno e pomodori

Ingredienti

Frisa circa 50 g;
tonno sott’olio sgocciolato 1 scatola da 80 g lordo;
olio extrvergine di oliva 10 g;
pomodori da insalata 150 g;
aceto

Preparazione

Lavate il pomodoro e tagliate a pezzi.
Unite il tonno sgocciolato e condite con l’olio.
Bagnate velocemente la frisa in acqua e aceto e condite con il preparato.
Potete aggiungere una foglia di basilico!
Buon appetito!

 

Lo sapevate che…

Il Pomodoro è uno degli ortaggi più consumati al mondo e colora di rosso una miriade di piatti della cucina Mediterranea. Buono e gustoso, il pomodoro racchiude in se moltissime virtù e proprietà salutari.
Pomodori e desiderio sessuale
Si crede che mangiare pomodori a crudo (a insalata) possa essere d’aiuto per aumentare il desiderio e la potenza sessuale.

 

 

Su gentile concessione di Franca Pasticci

Castagnaccio

Castagnaccio

(ricetta di Maria – Vivo d’Orcia)
castagneIngredienti:

farina di castagne 500 g;
latte parzialmente scremato 200 cc;
acqua 500 cc;
pinoli sgusciati 100 g;
uvetta sultanina 75 g;
Olio extravergine di oliva 40 g;
rosmarino

Peso dopo cottura 1000 g

In una ciotola mettete la farina di castagne e impastatela con il latte e l’acqua. L’impasto deve essere liscio, non troppo denso, omogeneo e senza grumi. Unite i pinoli e l’uvetta (se l’uvetta è troppo secca mettetela a rinvenire in acqua tiepida, poi scolate e strizzate dall’acqua in eccesso).

Foderate una teglia da forno con carta da forno e versate il composto distribuendolo uniformemente – dovrebbe essere alto meno di 1 cm. Cospargete la superficie con aghi di rosmarino e con l’olio extravergine di oliva. Infornate per 30-40 minuti in forno a 170 gradi.

Togliete dal forno quando si sarà formata una crosticina sulla superficie.

Su invito di Mirko pubblico qualche ricetta con un frutto di stagione: la castagna.

Utilizzata da tempi antichissimi per la produzione di farine, questo impiego ha oggi un’importanza marginale e legata alla produzione di dolci tipici, come il castagnaccio che propongo in questa ricetta di Maria. I nutrienti sono calcolati per 100 g di prodotto finito.

Il castagnacio risulta ricco di calorie grazie in particolare all’amido. I grassi sono di quelli “buoni” provenienti dall’olio extravergine di oliva e dai pinoli. E’ sicuramente una riserva di energia pronta per chi va a fare passeggiate nei boschi o in montagna. Il castagnaccio è ricco di potassio: se fai dialisi o hai problemi col potassio, attenzione a bilanciare nel resto della giornata.

Se hai fatto il trapianto … ottimo dolce!

Ricetta di Castagnaccio a cura di Franca Pasticci.

Toscana. Dialisi anche in vacanza

Toscana. Dialisi anche in vacanza,

dalla Regione 140mila euro per l’estate 2014

La Regione anche per quest’anno ha finanziato il progetto che consente ai pazienti nefropatici cronici di andare tranquillamente in vacanza, con la sicurezza di trovare il servizio di dialisi nelle località di villeggiatura toscane.

27 FEB – Anche per l’estate 2014 la Regione finanzia il progetto ‘Dialisi vacanze’, che consente ai pazienti nefropatici cronici che vivono in Toscana, nelle altre regioni e anche all’estero, di andare tranquillamente in vacanza, con la sicurezza di trovare il servizio di dialisi nelle località di villeggiatura toscane. Una delibera approvata nel corso dell’ultima giunta conferma anche per il 2014 il finanziamento complessivo di 140.000 euro alle aziende sanitarie, che entro marzo dovranno presentare i progetti mirati a garantire l’assistenza sanitaria “straordinaria” ai pazienti in dial Continua la lettura di Toscana. Dialisi anche in vacanza