Archivi tag: onlus

Peritoneale, la guida per stare bene

Peritoneale, la guida per stare bene.

E’ uscita da poco tempo la nuova guida prodotta da ANED (Associazione Nazionale EmoDialisi e Trapianto di Rene), dal titolo

peritoneale guida“DIALISI PERITONEALE, I COMPORTAMENTI CHE AIUTANO A STARE BENE”
informazioni e suggerimenti per pazienti e i loro familiari.

Si tratta di un piccolo libro che accompagna la guida “Emodialisi, una guida per stare bene”, di cui potete leggere una recensione qui, sempre edita e distribuita in forma gratuita da ANED.

E’ una guida altrettanto interessante, in cui si percorrono le varie fasi della vita del dializzato, dalle buone regole di vita, all’alimentazione, la corretta assunzione dei farmaci e, molto importante, l’aspetto psicologico e le reazioni emotive, con la testimonianza di Mario e Gabriella. Citiamo l’introduzione per capire il contenuto:

Per ottenere i migliori risultati possibili in dialisi non esistono bacchette magiche, scorciatoie o terapie miracolose. Essere in dialisi significa avere una malattia complessa, che si differenzia da paziente a paziente, durante la quale il benessere si raggiunge a seguito di scelte tecniche accurate, terapie giustamente formulate e adattate a nuove abitudini comportamentali. Molto dipende dal medico e dal team infermieristico a cui il paziente si affida, ma molto dipende anche dal malato stesso.

Una guida indispensabile!

Per chi affronta la dialisi peritoneale, questa guida è un piccolo aiuto che può fin da subito chiarire le idee e poter vivere al meglio la malattia nefropatica.

Riprendere una vita quanto meno normale è quello che Franca Pellini, nella sua “carta dei diritti del malato nefropatico”, la quale scriveva “Il malato che ha capito è colui che gestisce al meglio la malattia e la terapia” continuava la fondatrice, “solo comprendendo appieno la propria malattia, la si puó gestire e di conseguenza sopportare meglio”.

Il  tema che ha da sempre caratterizzato il lavoro di ANED è la centralità del malato, “testimone diretto della qualità della medicina e vero protagonista del cambiamento, che può comprendere solo attraverso la conoscenza”, considerata uno  “strumento di emancipazione e di corretto agire”.

Potete richiedere una copia cartacea in segreteria all’indirizzo mail segreteria@aned-onlus.it oppure piu’ semplicemente, potete scaricarla cliccando questo link – Guida Peritoneale .

Festa di Sport a Montebelluna

 

 

Festa di Sport a Montebelluna – ANED | ANED SPORT

Associazione Nazionale Emodializzati

Dialisi e Trapianto – ONLUS

Medaglia d’Oro al Merito della Sanità Pubblica

aned vela

Comunicato stampa

Anche quest’anno a Montebelluna avrà luogo la consueta “Festa di Sport” che vedrà esibizioni sportive e punti informativi delle associazioni montebellunesi per l’intera giornata del prossimo 11 settembre. Quest’anno la importante manifestazione, che  mobilita praticamente tutta la città, avrà la speciale cornice delle piazze centrali della cittadina.

Ospite d’eccezione sarà la Nazionale Italiana Pallavolo trapiantati e dializzati di Aned onlus che sarà in campo dalle ore 14,00 grazie al sostegno di MonteVolley, Sport 4 Society, AVIS, e in collaborazione con Cuoredarena Active Social Supporter, Associazione Giacomo Sintini e Gruppo Alpini Montebelluna.

“E’ l’undicesima volta che scendiamo in campo quest’anno” fa notare Marco Mestriner referente regionale per Aned Sport e atleta azzurro “ ma avere il sostegno di così tante realtà darà, in un contesto così speciale, ancora maggior slancio alla nostra voglia di portare un grande messaggio di sensibilizzazione per la donazione e per la vita ritrovata grazie a un trapianto. Sono contento inoltre di annunciare che da questo appuntamento porteremo sulle nostre maglie il logo della “Carta del Tifoso” promossa da Cuoredarena, che sarà per noi motivo di nuova responsabilità verso i grandi valori che lo sport dovrebbe sempre insegnare”.

“Siamo particolarmente felici ed orgogliosi che il rapporto instaurato con ANED e in particolare con la sua squadra di volley” continua Mauro Zanin presidente di Cuoredarena “abbiamo potuto realizzare un qualcosa di impensabile fino a qualche anno fa, ossia vedere il simbolo del progetto “Carta del Tifoso” stampato sulle maglie di una squadra tra l’altro così importante.

Aned e Cuoredarena condividono lo spirito, i valori e i comportamenti elencati nella “Carta del tifoso”. Linee guida per un tifo consapevole e responsabile” e con questo atteggiamento possiamo creare un futuro sociale migliore.”

Dalla scorsa stagione anche MonteVolley ha messo in campo diversi progetti che vanno oltre al solo agonismo. “Crediamo che lo sport e la pallavolo in particolare sia sinonimo di solidarietà” afferma Lucio Loat, direttore sportivo della società ”in questa disciplina non si può trattenere la palla e, necessariamente, i giocatori hanno bisogno e devono essere a disposizione dei compagni per tenere la sfera di gioco in alto e buttarla dall’altra parte della rete. La solidarietà e il sacrificarsi per gli altri fanno parte del nostro sport.

Proprio per questo e per essere da esempio, in quest’ultimo anno abbiamo sposato diverse iniziative: abbiamo sottoscritto l’affiliazione a Cuoredarena e a Sport4Society. Siamo diventati testimonial di AVIS Montebelluna e i molti dei nostri Atleti sono diventati donatori volontari. Con questo evento vogliamo dare un segnale ancora più forte.

Gli atleti della Nazionale Italiana Pallavolo Trapiantati e Dializzati di Aned dimostrano quanto si può fare per gli altri e per se stessi, trovando le giuste motivazioni. Coinvolgeremo, nel match tra la Nazionale e una nostra selezione, pallavolisti, simpatizzanti e amici, cercheremo di far entrare in campo il maggior numero di persone possibile, obiettivo almeno 200, per dimostrare che INSIEME SI VINCE! e si risolvono i problemi. Il sostegno di tutti è fondamentale in una squadra come nella società.

Sicuramente questa esperienza ci darà forza e giuste motivazioni per affrontare la nuova stagione sportiva e, siamo convinti, anche il futuro.” Sport 4 Society (S4S) ha voluto co-organizzare questa “partitona” perché crede nell’importanza di uno sport che si attivi per lanciare messaggi positivi alla società. “Saremo sempre a fianco di Montevolley e di altre organizzazioni sportive che vogliano portare il loro contributo positivo con messaggi di solidarietà, amicizia e pace” afferma Luca Musumeci, Segretario Generale di S4S.

Ancora una volta vedremo quindi uniti pallavolo, divertimento e grande attenzione al sociale con una rete di associazioni che lascerà il segno, portando un esempio di coesione, dimostrando che lo sport non deve avere come unico obbiettivo il risultato nella competizione, ma deve essere uno strumento per trasmettere valori positivi alla collettività in cui viviamo.

A.N.E.D. ASSOCIAZIONE NAZIONALE EMODIALIZZATI – DIALISI E TRAPIANTO – ONLUS

20121 MILANO – VIA HOEPLI, 3 – Tel. 02.805.79.27 – Fax 02.864.439 – Cod.Fisc. 80101170159 – www.aned-onlus.it – segreteria@aned-onlus.it

ANED, una guida per star bene

ANED, una guida per star bene

ANED, una guida per star beneÈ stata pubblicata in questi giorni la nuova edizione della guida edita dall’Associazione Nazionale Emodializzati e Trapiantati, dal titolo “Emodialisi – I comportamenti che aiutano a stare bene”, uno strumento rivolto a pazienti, famigliari, amici e tutte quelle persone che vogliono informarsi o migliorare la propria conoscenza sull’argomento.

Una guida che ha richiesto molto lavoro ed ha coinvolto uno staff composto da pazienti, medici, infermieri e che ha portato a creare questo manuale davvero utile.

Divisa per argomenti che spiegano cos’è l’emodialisi, il migliore impiego dei farmaci prescritti, come alimentarsi correttamente, l’importanza dell’esercizio fisico e anche la rilevanza degli aspetti psicologici ed emotivi. L’utilizzo di un linguaggio molto semplice e chiaro, uniti ad una grafica accattivante e mai invasiva, a mio avviso fa di questo libro un elemento fondante nel lavoro informativo e divulgativo dell’associazione e ritengo non possa mancare sul tavolo di ogni persona coinvolta in qualche modo in prima persona, e anche per ognuno che voglia prendere conoscenza di una patologia che riguarda tantissime persone in Italia e nel Mondo.

Davvero un eccellente lavoro. Per richiederla, è sufficiente contattare la sede nazionale Aned, i riferimenti sul sito www.aned-onlus.it.

– Carlo Cattaneo