Archivi tag: sassari

Centro dialisi a Sassari e Ozieri

Centro dialisi a Sassari e Ozieri

Qualche info su Sassari e i suoi centri dialisi:

Duomo di Sassari, in una vista laterale, di sera

Sassari si trova a nord della Sardegna, a pochi km dal mare, incastonata su un lieve pendio colinare. Non ho scelto a caso questo luogo, quanto è la terra natia della mia compagna. Tra mare, nuraghe e  buona cucina, Sassari e dintorni offre una varietà ricca e diversificata di attrazioni.  Per quanto riguarda i centri dialisi in provincia, c’e’ una buona scelta, ma attenzione ai tempi di inserimento in lista per noi vacanzieri, i posti riservati alla “dialisi vacanza” sono limitati. Vi invito a leggere questo articolo sulla situazione sassarese per i posti dialisi, la quale non è rosea per noi turisti. Per Sassari, infine, la gestione dei posti dialisi è gestita da un coordinatore, il dr Sergio Frassetto, il quale vi indicherà su quale centro potrete fare dialisi.
In provincia ci sono alcuni centri a cui potrete rivolgervi:
Centro Dialisi Ospedale Civile
Centro Dialisi San Camillo (a pochi minuti dal centro)
Centro Dialisi Porto Torres
Centro Dialisi Alghero
Centro Dialisi di Ozieri

Di seguito le recensioni per il San Camillo e per Ozieri. Se avete necessità di ulteriori informazioni, potete contattarmi tramite questo modulo!

Centro dialisi “San Camillo”

Centro Dialisi San Camillo e il mio piede

Io ho avuto fortuna nel trovare un posto all’ospedale San Camillo, a pochi minuti dal centro città, più comodo per me. Si tratta di un vecchio presidio ospedaliero che ospita però 20 posti dialisi, con un totale di quasi 80 pazienti. L’ambiente è un pò antiquato, ma le macchine sono all’avanguardia e il personale è preparato e disponibile. Il reparto è guidato dalla dottoressa Maria Cossu, che passa mediamente una o due volte a turno per controllare che tutto vada per il meglio. La prenotazione è avvenuta prima via mail, poi per via telefonica tramite il mio centro dialisi, dove hanno provveduto ad inoltrare tutta la documentazione relativa al mio tipo di terapia. Come servizi aggiuntivi, segnalo il the e un probabilie spuntino post dialisi per i pazienti residenti. Contro: non ci sono TV, quindi per passare il tempo, munitevi di libro/smartphone/ cuffiette.

Contatti:
Centro dialisi San Camillo
ss Sassari-Sorso km 3 07100 Sassari
tel. 079 2062030; fax 079 2062031
E-Mail: sancamillo@aslsassari.it 

Centro dialisi di Ozieri

centro dialisi di Ozieri

Ci sono stato nel 2017 per un piccolo ciclo di dialisi vacanza, in quanto non trovavo velocemente posto in altri centri. Sono sono stati molto gentili ad ospitarmi in tempi brevi e sopratutto, a curarmi in loco per una infezione che ho preso nel frattempo.
Centro dialisi con struttura antiquata, ma anche qui con macchine moderne e personale adeguatamente preparato.
Fin troppo gentili ad offrire a tutti i pazienti, un panino e una bottiglietta di acqua a fine dialisi, sono presenti TV e cuffiette per passarvi il tempo.  La prenotazione è stata gestita interamente per via telefonica e via fax per l’invio della documentazione inerente alla mia terapia.

Contatti:
Ospedale A. Segni

viale San Francesco 07010 Ozieri (SS)
tel. 079 791041; fax 079 770520
e-mail

Qualche info in piu’ sulla zona di Sassari:

Capo Caccia, vicino ad Alghero e a pochi km da Sassari

Fontana di Rosello e piazza d’Italia sono i suoi simboli. Fondata nel Medioevo, Sassari è ricca di edifici signorili ed ecclesiastici di grande valore, protetta da una cornice di campi e oliveti. Nel centro spiccano la cattedrale di san Nicola di Bari e le chiese di santa Maria di Betlem e di sant’Apollinare, la più antica della città. Un concentrato di archeologia è il Museo Sanna. Mentre di interesse naturalistico è il parco di Monserrato, un’oasi verde in periferia.

La penultima domenica di maggio si svolge la Cavalcata Sarda, dove sfilano i costumi tradizionali davanti a decine di migliaia di visitatori. A Ferragosto si celebra la festa più sentita, la Discesa dei Candelieri, processione di monumentali ceri di legno portati a spalla lungo le vie per sciogliere il voto alla Vergine Assunta che, dice la leggenda, salvò la città dalla peste. Suggestivi sono anche i riti della Settimana Santa. A proposito di tradizione ecco i gusti della cucina: la favata e le ‘monzette’, lumachine cotte con la pastella.

La testimonianza più imponente della preistoria è il complesso nuragico di monte d’Accoddi (2700 – 2400 a.C.), con un altare megalitico unico in Sardegna per forma, che ricorda i santuari della Mesopotamia. In zona visibili anche domus de Janas, menhir e altri nuraghi.

Rimarrai affascinato dalla costa del suo territorio. La distesa di sabbia di Platamona, nel golfo dell’Asinara, è storicamente la ‘spiaggia dei sassaresi’. Mentre sul versante occidentale, a nord di Capo Caccia, troverai gioielli dai colori abbaglianti: Porto Ferro, con sabbia fine, e Porto Palmas, con piccoli ciottoli candidi e levigati. Risalendo verso nord ecco l’Argentiera, suggestivo simbolo di archeologia mineraria, un tempo in auge, oggi rudere fantasma.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: