Archivi tag: sensibilizzazione

Giochi Nazionali per Trapiantati e Dializzati 2015

Giochi Nazionali per Trapiantati e Dializzati 2015

XXII Giochi Nazionali Dializzati – XXV Giochi Nazionali Trapiantati
ABANO TERME – 12,13 e 14 giugno 2015

Giochi AbanoUn week-end dedicato all’esercizio fisico ed allo sport,  per stare bene insieme, con il contributo e il sostegno del Centro Nazionale Trapianti.

Per la partecipazione ai Giochi serve compilare Il certificato medico  e il modulo di iscrizione  che si possono scaricare dal sito www.aned-onlus.it richiedere a info@aned-onlus.it  oppure telefonando  a 02 8057927!

Da più di vent’anni ANED e ANED Sport, organizzano dei momenti che vanno oltre le battaglie politiche per i diritti dei trapiantati e dializzati, lo SPORT in particolare, è un momento unico ed importantissimo di aggregazione e di benessere psicofisico che tutti dovrebbero mettere come ingrediente principale della propria vita.

Un momento particolare per tutti noi, quindi. Quest’anno ad ABANO TERME, ci sarà la possibilità di trovarci assieme e condividere nuovi momenti di allegria, di intensità sportiva seppure non agonistica. Una forte testimonianza da parte dei principali attori di questa grande associazione che è ANED, ovvero NOI dializzati e trapiantati di ogni genere!

Possiamo testimoniare in maniera particolare a tutti l’importanza della donazione di organi e i trapiantati che interverranno, saranno loro per primi che mostreranno cosa riesce a fare il trapianto. Persone malate, che riescono finalmente a riappriopriarsi della propria vita, un ritorno alla normalità lavorativa e sportiva importantissima. Un momento in cui i trapiantati vengono chiamati a stare vicino ai propri colleghi in dialisi e in attesa di trapianto, cercando di dare loro il calore e la vicinanza che solo una grande famiglia può dare!! Un unico grande obiettivo, di giocare assieme un’unica, grande competizione: vivere!!

Partecipare quindi ai XXII Giochi Nazionali Dializzati – XXV Giochi Nazionali Trapiantati significa partecipare ad un evento che ha un significato particolare, di amore e di gioia. Testimonianza di vita, di voglia di combattere e non mollare mai!

Vogliamo dare una nuova linfa a quest’Italia, che ha bisogno di testimoni e di tanta solidarietà, di far capire alle persone che esiste un mondo che soffre in attesa e vive grazie ad un trapianto! Ricordiamolo sempre, i testimoni siamo noi trapiantati, siamo noi dializzati, siamo noi famigliari, siamo noi donatori. Ma anche medici, infermieri, persone che per volontariato, parlano di donazione di organi. Persone normali che possono davvero fare la differenza, per quelle persone che stanno attendendo un trapianto e vivono grazie ad una macchina. Persone che con il loro gesto, hanno cambiato la vita a dei perfetti sconosciuti.

Partecipa e fai partecipare i tuoi conoscenti ai Giochi Nazionali per Trapiantati e Dializzati 2015… sarà un’esperienza unica e da ripetere!!

Moduli per l’iscrizione ai XXII Giochi Nazionali Dializzati – XXV Giochi Nazionali Trapiantati 12,13 e 14 giugno 2015

– MOD. A invito ai Giochi

– MOD. B scheda iscrizione ATLETA

– MOD. C scheda iscrizione ACCOMPAGNATORE

– MOD. D Certificato Medico Dializzati e Trapiantati

– MOD. E Programma Giochi !!!!! PROVVISORIO !!!!

ANED Vela al Millevele di Genova

ANED Vela al Millevele di Genova

Millevele – l’edizione 2015 è in programma il 27 giugno – è nata nel 1987 ed è un evento che coinvolge tutta
la città di Genova con un’affluenza di oltre 350 imbarcazioni di ogni tipologia e dimensione. Un evento dedicato a tutti gli appassionati del mare che si confrontano in uno scenografico percorso lungo le coste del capoluogo ligure.

ANED Vela al Millevele di GenovaIn occasione della manifestazione “Millevele”, organizzata dallo Yacht Club Italiano di Genova, ANED sarà presente rinnovando l’iniziativa organizzata dal gruppo ANED VELA per velisti donatori, trapiantati e dializzati già svoltasi nel giugno 2014 e che diviene appuntamento annuale con il coinvolgimento quest’anno anche di medici nefrologi e trapiantologi. Con l’iniziativa si troverà un momento di aggregazione e confronto utile a far conoscere le istanze e le problematiche di dializzati e trapiantati promuovendo nel contempo una campagna di sensibilizzazione alla donazione degli organi. Attraverso un momento di sport che avvicina i partecipanti alla pratica velica si dimostra che momenti di vita ludici, piacevoli e formativi sono possibili anche in dialisi ma ancor di più dopo il trapianto e che quindi grazie alla donazione è possibile migliorare la qualità della vita di molte persone. Il duplice scopo dell’iniziativa è da un lato stimolare sia i pazienti dializzati e trapiantati sia i donatori ad avere uno stile di vita sano in cui lo sport resti parte integrante e sia di supporto per affrontare nel migliore dei modi la propria condizione dal punto di vista fisico e psicologico; dall’altro sensibilizzare le centinaia di partecipanti alla manifestazione Millevele, sul tema della donazione degli organi e trapianto.

xx

Tutto questo, grazie all’assiduo impegno di volontari a titolo gratuito sul campo. Potete leggere come è andata l’anno scorso in questo articolo, foto ed impressioni di un weekend da urlo. Presto molte altre informazioni per aderire alle prossime avventure a vela! Stay tuned, ANED offre emozioni forti!!

Articolo di Oris Martino D’Ubaldo e Marco Minali – ANED Vela al Millevele di Genova

 

Rimini Marathon con ANED

Rimini Marathon con ANED

CAMMINA CON NOI PER TESTIMONIARE L’IMPORTANZA DELLA DONAZIONE DEGLI ORGANI!!!

Carissimi Amici
Il 26 Aprile 2015 a Rimini, con il prezioso patrocinio della nostra associazione Aned onlus, in occasione del grande evento riminese RIMINI MARATHON 2015 , organizzeremo un nostro gruppo di camminatori per testimoniare l’importanza della donazione degli organi.
Ogni anno a Rimini viene organizzata questa Maratona e noi delegate della provincia di Rimini-Cesena, abbiamo pensato quest’anno di partecipare con un ns gruppo di amici dializzati, trapiantati, medici, infermieri, sostenitori, per condividere il messaggio di sensibilizzazione alla donazione degli organi, per 9 km, da percorrere tutti insieme.


COME PARTECIPARE ALL’INIZIATIVA????

Compilate con i vs dati la locandina allegata, e inviatela ai seguenti contatti ENTRO E NON OLTRE IL 30 MARZO:
– per chi proviene dal territorio riminese: contattate Lia blatti- liablatti@gmail.com
– per chi proviene dal territorio cesenate: contattate Marika Pieri- petima@libero.it
– per chi proviene dal territorio ravennate: contattate Giorgio Folpini- f.giorgio@alice.it
– per chi proviene da tutti gli altri territori: contattate Marco Minali- marco.minali@alice.it


Nella locandina sono indicati i costi dell’iniziativa: un costo iscrizione( 3,50) e un costo maglietta( 5.00), il gadget che indosseremo per l’intera camminata, che potra’ essere acquistato dai primi 100 che si iscrivono!!!!!! I costi saranno da sostenere all’atto della registrazione, presso il banchetto che allestiremo per l’intera giornata, con materiale informativo sulla donazione degli organi.


PER NOI è FONDAMENTALE SAPERE QUANTI SAREMO PER ORGANIZZARE AL MEGLIO L’INIZIATIVA.


VI CHIEDIAMO MASSIMA COLLABORAZIONE.
Siamo a disposizione per ogni richiesta informazione.
Ci vediamo a Rimini, per camminare insieme!!!!!
Lo staff organizzativo

La locandina da scaricare e compilare (click qui in formato docx):

Rimini Marathon

Una Scelta Consapevole

Una Scelta Consapevole – il trapianto è vita

"Il trapianto è la prova, non solo una metafora, della vita. Si tratta di concepire il dono di un organo come segno di fraternità, di condivisione. Un uomo, del resto, non è un'isola in sè compiuta, come ha detto un poeta, ma è parte dell'umanità. Guardare un altro, allora, non è distinguersi, ma riconoscersi. Il trapianto, insomma, in quanto epifania dell'altro, è noi stessi nell'altro oppure l'altro dentro di noi. E' la reciprocità, la confidenza, l'andare a venire dalla vita." (Sergio Zavoli - giornalista)

“Il trapianto è la prova, non solo una metafora, della vita. Si tratta di concepire il dono di un organo come segno di fraternità, di condivisione. Un uomo, del resto, non è un’isola in sè compiuta, come ha detto un poeta, ma è parte dell’umanità.
Guardare un altro, allora, non è distinguersi, ma riconoscersi.
Il trapianto, insomma, in quanto epifania dell’altro, è noi stessi nell’altro oppure l’altro dentro di noi. E’ la reciprocità, la confidenza, l’andare a venire dalla vita.”

(Sergio Zavoli – giornalista)

 

Campagna informativa 2014 “Una scelta consapevole”

una scelta consapevole
Il messaggio per sostenere la donazione di organi e tessuti (“Il trapianto è vita”) nel 2014 è affidato a sei donne e uomini che hanno ricevuto un trapianto e che hanno prestato il proprio volto nei manifesti: Ivan che ha ricevuto un trapianto di midollo osseo nel 2003, Rita che ha ricevuto un trapianto di fegato nel 2004, Giorgio che ha ricevuto un trapianto di rene nel 1999 ; e tre persone che hanno ricevuto un trapianto di cuore, Gianluca nel 2011, Gabriele nel 2007, Pére Michel nel 2012.

Sono 6.500 i manifesti e 100.000 gli opuscoli informativi distribuiti nelle sedi dei servizi delle Aziende sanitarie e nelle diverse iniziative in programma per la Giornata nazionale per la donazione e il trapianto (che si è svolta il 31 maggio).

Per sostenere la campagna, è stato aperto il profilo facebook “Una scelta consapevole” (www.facebook.com/UnaSceltaConsapevole) per favorire un contatto diretto con i cittadini e promuovere le informazioni e le iniziative della campagna regionale attraverso le opportunità del social network.

I nuovi manifesti della campagna “Una scelta consapevole” 2014

Manifesto 1: Ivan ha ricevuto un trapianto di midollo osseo nel 2003

Manifesto 2: Rita che ha ricevuto un trapianto di fegato nel 2004

Manifesto 3: Giorgio ha ricevuto un trapianto di rene nel 1999

Manifesto 4: Gianluca nel 2011, Gabriele nel 2007, Pére Michel nel 2012 hanno ricevuto un trapianto di cuore

Gli opuscoli informativi

“Donazione e trapianto di organi, tessuti e cellule… ecco cosa occorre sapere”, con le informazioni relative alle diverse modalità di esprimere la propria volontà a donare, ai punti informativi, all’attività e all’organizzazione della rete regionale trapianti.

“Dona il sangue del cordone ombelicale. Assieme a una nuova vita, nasce una possibilità di cura” che illustra  l’importanza della donazione del sangue cordonale e dove si forniscono indicazioni utili alle future mamme su come fare per donare il sangue del cordone ombelicale al momento del parto.

Le iniziative sportive con il messaggio “In gara per la vita”

Nel corso dell’anno diverse eventi e iniziative sportive aderiscono alla campagna regionale con il messaggio “In gara per la vita”. Il progetto coinvolge come testimonial atleti e società di diverse discipline (rugby, basket, calcio, ciclismo, automobilismo, vela). Da alcuni anni è istituito il premio regionale “In gara per la vita” sotto forma di una coppa  messa in palio in tutte le manifestazioni sportive dove partecipano i testimonial, dando quindi maggiore visibilità alla campagna.

Il corto “Beppe e Gisella e l’intrepida ricerca di un pezzo di vita”

Tra i progetti realizzati quest’anno per la campagna “Una scelta consapevole” il corto realizzato dall’associazione Cinemaniaci di Piacenza e diretto dal regista Andrea Canipari, con la collaborazione del Comitato piacentino della campagna “Una scelta consapevole”. “Beppe e Gisella e l’intrepida ricerca di un pezzo di vita” racconta con i toni della commedia la storia di un uomo alla ricerca di un pezzo della sua vecchia vespa e di fronte alla necessità di affrontare un trapianto di cuore.

Trailer del corto “Beppe e Gisella e l’intrepida ricerca di un pezzo di vita”

La Giornata nazionale per la donazione e il trapianto

La rete regionale per la donazione e il trapianto partecipa alla Giornata nazionale per la donazione e il trapianto che si svolge ogni anno il 31 maggio, con diverse iniziative organizzate dalle Aziende sanitarie, dagli Enti locali, dalle associazioni di volontariato: stand informativi, incontri con medici e volontari, eventi sportivi, premiazioni di concorsi per le scuole sono organizzati in questo periodo, prima e dopo la Giornata, per testimoniare e segnalare una volta di più l’importanza di dare il proprio assenso alla donazione.

Tra gli eventi organizzati, sabato 31 maggio ai Giardini Margherita di Bologna la manifestazione “Parole e musica per la vita”. Nel corso della giornata eventi sportivi, informazioni e testimonianze sulla donazione e il trapianto, trasmessi in diretta live da Radio International, con la partecipazione di operatori sanitari, persone che hanno ricevuto un trapianto, volontari.
Allo stand informativo dal Centro riferimento trapianti dell’Emilia-Romagna, che coordina la rete delle donazioni e trapianti del Servizio sanitario regionale e ha sede al Policlinico S. Orsola-Malpighi di Bologna, l’Associazione donatori di midollo osseo (Admo) e i medici del Centro riferimento trapianti propongono il test per diventare donatori di midollo, utilizzando una metodologia meno invasiva del prelievo di sangue: le cellule del donatore vengono prelevate attraverso una semplice strisciata della mucosa orale.

Giornata nazionale donazione e trapianto 2014: tutte le iniziative in Emilia-Romagna

Saluteinsieme: la newsletter dell’Ulss 8

Saluteinsieme: la newsletter dell’Ulss 8

Un nuovo strumento di comunicazione – veloce e gratuito – per informare i cittadini.
Si inaugura con questo primo numero un nuovo strumento di comunicazione tra l’Ulss 8 ed i cittadini. “Saluteinsieme” è il nome della newsletter che raggiungerà gli iscritti fornendo loro informazioni di natura sanitaria, sociale e territoriale.
Un contributo importante proviene infatti dalle associazioni del territorio, ed in particolare dal Coordinamento delle associazioni di volontariato della castellana e del montebellunese da cui è partita l’idea di creare questo nuovo strumento e che collaborano nel proporre i contenuti.
Facile da consultare, nel primo numero di Saluteinsieme trova spazio la presentazione dell’appena inaugurato ospedale San Valentino di Montebelluna, un approfondimento sul peso ed il movimento dei cittadini dell’Ulss 8 tratto dal Progetto Passi che mette in luce come quasi una persona su tre tra i 18 ed i 69 anni sia in sovrappeso.
Segue un articolo sul percorso standardizzato rivolto alle persone che soffrono di diabete mellito di tipo 2, attivato anche nell’Ulss 8, ed un approfondimento sul Progetto Alzheimer attivato a livello regionale prendendo come modello i Centri sollievo avviati da diversi anni nel territorio dell’Ulss 8 grazie all’aiuto delle associazioni di volontariato.
Gli ultimi contributi sono dedicati al mondo delle associazioni con le presentazioni dei due Coordinamenti delle associazioni di volontariato – della castellana e del montebellunese – ed una serie di notizie ed eventi promossi nel territorio dalle stesse associazioni.
 
Si ricorda che è possibile iscriversi alla newsletter gratuitamente accedendo al portale dell’Ulss 8 all’indirizzo www.ulssasolo.ven.it, cliccando sul bottone in home page “Newsletter Salute insieme” e compilando il modulo con il proprio nome, cognome, città, provincia ed indirizzo mail.
Salute insieme, nel primo numero, pubblica anche questo trafiletto dedicato ad ANED:
Malattie renali: l’Aned
Si è svolta lo scorso 13 marzo la Giornata mondiale del rene, un’occasione per ribadire l’importanza dei reni e della prevenzione delle malattie renali. Le patologie renali sono purtroppo in aumento. In Italia sono 6 milioni le persone che soffrono di insufficienza renale, 45mila i pazienti dializzati, 830mila le persone che nel mondo ogni anno muoiono a causa delle malattie del rene o delle vie urinarie, mentre 1500 sono i trapianti effettuati ogni anno.
La malattia renale è particolarmente insidiosa perché non dà segnali e come tante altre patologie avanza inesorabilmente.
Quando si manifesta, la perdita di funzionalità del rene è ormai ad uno stadio così avanzato che diventa necessaria
una “terapia sostitutiva” (emodialisi, dialisi peritoneale, trapianto). Nell’era moderna, anche le malattie renali stanno cambiando aspetto. Sempre più spesso il rene viene danneggiato anche da sostanze che sono caratteristiche dello “stato di benessere” dei paesi industrializzati.
L’eccesso di alimentazione, il contatto quotidiano con alimenti resi più appetibili da coloranti e conservanti,
l’abuso di farmaci spesso inutili, i veleni chimici con i quali veniamo sempre più a contatto, costituiscono una prolungata “prova di sforzo” per i nostri reni. Un semplice esame delle urine, il dosaggio della creatinina nel sangue sono il primo passo per riconoscere una malattia renale e intervenire per rallentarne l’evoluzione.
ANED ONLUS (Associazione Nazionale Emodializzati Dialisi e Trapianto) è sempre in primo piano nella lotta alle malattie renali organizzando incontri, convegni e con la distribuzione di materiale informativo. Scopri le nostre attività visitando il sito: http://www.aned-onlus.it/
Mario Benetti Vice Segretario Regionale ANED 3771268401 mario.benetti.58@gmail.com