Una Scelta Consapevole

Una Scelta Consapevole – il trapianto è vita

"Il trapianto è la prova, non solo una metafora, della vita. Si tratta di concepire il dono di un organo come segno di fraternità, di condivisione. Un uomo, del resto, non è un'isola in sè compiuta, come ha detto un poeta, ma è parte dell'umanità. Guardare un altro, allora, non è distinguersi, ma riconoscersi. Il trapianto, insomma, in quanto epifania dell'altro, è noi stessi nell'altro oppure l'altro dentro di noi. E' la reciprocità, la confidenza, l'andare a venire dalla vita." (Sergio Zavoli - giornalista)

“Il trapianto è la prova, non solo una metafora, della vita. Si tratta di concepire il dono di un organo come segno di fraternità, di condivisione. Un uomo, del resto, non è un’isola in sè compiuta, come ha detto un poeta, ma è parte dell’umanità.
Guardare un altro, allora, non è distinguersi, ma riconoscersi.
Il trapianto, insomma, in quanto epifania dell’altro, è noi stessi nell’altro oppure l’altro dentro di noi. E’ la reciprocità, la confidenza, l’andare a venire dalla vita.”

(Sergio Zavoli – giornalista)

 

Campagna informativa 2014 “Una scelta consapevole”

una scelta consapevole
Il messaggio per sostenere la donazione di organi e tessuti (“Il trapianto è vita”) nel 2014 è affidato a sei donne e uomini che hanno ricevuto un trapianto e che hanno prestato il proprio volto nei manifesti: Ivan che ha ricevuto un trapianto di midollo osseo nel 2003, Rita che ha ricevuto un trapianto di fegato nel 2004, Giorgio che ha ricevuto un trapianto di rene nel 1999 ; e tre persone che hanno ricevuto un trapianto di cuore, Gianluca nel 2011, Gabriele nel 2007, Pére Michel nel 2012.

Sono 6.500 i manifesti e 100.000 gli opuscoli informativi distribuiti nelle sedi dei servizi delle Aziende sanitarie e nelle diverse iniziative in programma per la Giornata nazionale per la donazione e il trapianto (che si è svolta il 31 maggio).

Per sostenere la campagna, è stato aperto il profilo facebook “Una scelta consapevole” (www.facebook.com/UnaSceltaConsapevole) per favorire un contatto diretto con i cittadini e promuovere le informazioni e le iniziative della campagna regionale attraverso le opportunità del social network.

I nuovi manifesti della campagna “Una scelta consapevole” 2014

Manifesto 1: Ivan ha ricevuto un trapianto di midollo osseo nel 2003

Manifesto 2: Rita che ha ricevuto un trapianto di fegato nel 2004

Manifesto 3: Giorgio ha ricevuto un trapianto di rene nel 1999

Manifesto 4: Gianluca nel 2011, Gabriele nel 2007, Pére Michel nel 2012 hanno ricevuto un trapianto di cuore

Gli opuscoli informativi

“Donazione e trapianto di organi, tessuti e cellule… ecco cosa occorre sapere”, con le informazioni relative alle diverse modalità di esprimere la propria volontà a donare, ai punti informativi, all’attività e all’organizzazione della rete regionale trapianti.

“Dona il sangue del cordone ombelicale. Assieme a una nuova vita, nasce una possibilità di cura” che illustra  l’importanza della donazione del sangue cordonale e dove si forniscono indicazioni utili alle future mamme su come fare per donare il sangue del cordone ombelicale al momento del parto.

Le iniziative sportive con il messaggio “In gara per la vita”

Nel corso dell’anno diverse eventi e iniziative sportive aderiscono alla campagna regionale con il messaggio “In gara per la vita”. Il progetto coinvolge come testimonial atleti e società di diverse discipline (rugby, basket, calcio, ciclismo, automobilismo, vela). Da alcuni anni è istituito il premio regionale “In gara per la vita” sotto forma di una coppa  messa in palio in tutte le manifestazioni sportive dove partecipano i testimonial, dando quindi maggiore visibilità alla campagna.

Il corto “Beppe e Gisella e l’intrepida ricerca di un pezzo di vita”

Tra i progetti realizzati quest’anno per la campagna “Una scelta consapevole” il corto realizzato dall’associazione Cinemaniaci di Piacenza e diretto dal regista Andrea Canipari, con la collaborazione del Comitato piacentino della campagna “Una scelta consapevole”. “Beppe e Gisella e l’intrepida ricerca di un pezzo di vita” racconta con i toni della commedia la storia di un uomo alla ricerca di un pezzo della sua vecchia vespa e di fronte alla necessità di affrontare un trapianto di cuore.

Trailer del corto “Beppe e Gisella e l’intrepida ricerca di un pezzo di vita”

La Giornata nazionale per la donazione e il trapianto

La rete regionale per la donazione e il trapianto partecipa alla Giornata nazionale per la donazione e il trapianto che si svolge ogni anno il 31 maggio, con diverse iniziative organizzate dalle Aziende sanitarie, dagli Enti locali, dalle associazioni di volontariato: stand informativi, incontri con medici e volontari, eventi sportivi, premiazioni di concorsi per le scuole sono organizzati in questo periodo, prima e dopo la Giornata, per testimoniare e segnalare una volta di più l’importanza di dare il proprio assenso alla donazione.

Tra gli eventi organizzati, sabato 31 maggio ai Giardini Margherita di Bologna la manifestazione “Parole e musica per la vita”. Nel corso della giornata eventi sportivi, informazioni e testimonianze sulla donazione e il trapianto, trasmessi in diretta live da Radio International, con la partecipazione di operatori sanitari, persone che hanno ricevuto un trapianto, volontari.
Allo stand informativo dal Centro riferimento trapianti dell’Emilia-Romagna, che coordina la rete delle donazioni e trapianti del Servizio sanitario regionale e ha sede al Policlinico S. Orsola-Malpighi di Bologna, l’Associazione donatori di midollo osseo (Admo) e i medici del Centro riferimento trapianti propongono il test per diventare donatori di midollo, utilizzando una metodologia meno invasiva del prelievo di sangue: le cellule del donatore vengono prelevate attraverso una semplice strisciata della mucosa orale.

Giornata nazionale donazione e trapianto 2014: tutte le iniziative in Emilia-Romagna

Che ne pensi di questo articolo? Dai scrivi la tua opinione!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.