Share

ANED SPORT

L’ANED Associazione Nazionale Emodializzati e Trapiantati viene fondata nel1972 dalla d.ssa Franca Pellini e da un gruppo di pazienti di Milano.
Le prime grandi battaglie sono state quelle di potenziare in tutta Italia i Centri Dialisi e di assicurare le assistenze nefrologiche, aggiunte allo sforzo di tutelare il reinserimento familiare, sociale e lavorativo di questi particolari pazienti.
La tutela degli ammalati e dei loro bisogni di cura e di assistenza, la promozione del trapianto rimangono scopi fondamentali dell’Associazione; ma la tensione dei malati per conquistare una normalità di vita malgrado la malattia, l’ha impegnata verso orizzonti sempre più ampi.

logo aned sportCirca 20 anni fa la d.ssa Pellini vide nello Sport un potente mezzo di riscatto dalla malattia e di testimonianza attiva della voglia di vita e salute di dializzati e trapiantati.
Sin dai primi Giochi Nazionali (Trapiantati nel 1991, Dializzati dal 1994), lo scopo principale non è stato quello del risultato sportivo ma quello della pratica dello sport come strumento di beneficio fisico e psichico, avviando molti pazienti all’attività fisica e a una pratica sportiva regolare e incentivando chi già lo faceva a continuare.
L’Associazione si è preoccupata di assicurare le necessarie tutele sanitarie con precise regole di partecipazione (certificati medici, prove strumentali, tecniche di allenamento e riscaldamento, coperture assicurative sportive).
Di qui la decisione presa nel 2008 di istituire una speciale sezione – l’ANED-SPORT – (attualmente consta di 300 iscritti tra trapiantati di tutti gli organi e dializzati) e promuovere l’organizzazione annuale di molti eventi sportivi, tra i quali:
–         I Giochi invernali che si svolgono abitualmente a gennaio sulle nevi della Valtellina con gare di sci da fondo e slalom gigante tra pazienti e medici;
–         i Giochi Nazionali Aned in tarda primavera – a Milano prima, nel 2008 e 2009 a Novara, nel 2010 e 2011 a Jesolo, nel 2012 e 2013 a Grosseto, nel giugno 2014 a Salsomaggiore – che comprendono atletica leggera, nuoto, ciclismo, tennis, tennis da tavolo, bocce e volley;

–         Raduni di allenamento e/o partite di volley, con incontri con la cittadinanza e alunni delle scuole.
Partecipazione della squadra di ciclismo a manifestazioni su strada quali la Nove Colli di Cesenatico e la Maratona delle Dolomiti.
Raduni di petanque e partecipazioni a gare di atletica e tornei di tennis.
Il tutto, lungo tutta la Penisola italiana.

La squadra Trapiantati rappresenta l’Italia nella World Transplant Games Federation e partecipa con cadenza biennale ai Giochi Mondiali. Vince medaglie soprattutto nel nuoto, nell’atletica, nel volley e nel ciclismo e ottiene buoni piazzamenti in molte altre discipline.
Le ultime partecipazioni sono state in Australia nel 2009 (dove si è classificata 12° al mondo con 22 medaglie), in Svezia nel 2011 e a Durban (Sud Africa) nel 2013.

Gli atleti trapiantati partecipano a studi del CNT sull’importanza dell’attività fisica nei pazienti trapiantati.

ANED SPORT
TRAPIANTO è VITA.
TRAPIANTO… E ADESSO SPORT!

Share

Commenti

commenti