Franca

Franca

Salve a tutti, sono Franca, e siccome in questo momento ho bisogno di parlare con chi mi capisce e a casa mia oggi non è possibile, vi scrivo in breve (dico in breve perchè se no finirei domani mattina!!!) la mia storia.
Nel 1980 in seguito a una gestosi in gravidanza e un distacco di placenta, dopo un giorno dal parto mi ritrovo in dialisi per una coagulazione vasale disseminata!!!!Per fortuna il mio bambino che pesava un chilo e sei etti era bello e sano.
E qui comincia la mia storia di dializzata e di mamma.
Potete immaginare quale gioia è la maternità e con quale angoscia lo è stata la mia.
Visto la mia giovane età e il bambino da crescere il nostro centro dialisi (che allora si trovava a Torino a 40 km da casa mia) mi ha permesso di dializzare a casa. Mio marito amparò a bucare la fistola che nel frattempo mi avevano fatto e per 14 anni la cosa andò avanti abbastanza bene.
Poi nel 1993 stufa della vita che facevo, mi preparano con gli esami al trapianto.
Mi chiamano tre volte, la terza il rene fa per me e via il trapianto.
Magari fosse finita così! Il rene non inizia a urinare e faccio la dialisi ancora per quidici giorni (i più lunghi della mia vita).
Inizia a funzionare il giorno del mio compleanno (40)!!!!
Fino ad oggi tutto abbastanza bene, i soliti alti e bassi della creatinina, ma per fortuna non ho più avuto grossi problemi. Faccio gli esami una volta al mese (che stress!!) e poi cerco di non pesarci più.
Da 15 anni sono in pensione e cerco di vivere serena per quanto possibile, certo che i 14 anni di dialisi mi hanno segnata fisicamente e psicologicamente, a giorni mi sento uno straccio e vedo tutto nero e a giorni sono un po più serena.
A casa a volte mi capiscono e a volte no!!!!
In questo periodo è no!!!
Ora vado a bere un caffè che mio marito mi ha preparato per farsi perdonare!!!
GRAZIE A TUTTI !!!!

Che ne pensi di questo articolo? Dai scrivi la tua opinione!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: